L’Airbus A320neo ha preso il volo

Ieri a Tolosa ha avuto luogo un evento che forse a prima vista potrebbe sembrare minore rispetto ad altri cui abbiamo assistito ultimamente ma che invece è estremamente importante. L’Airbus A320neo ha infatti spiccato il suo primo volo, rispettando il calendario che si erano prefissati in Airbus.

Il nuovo nato di casa Airbus non è solo importante per le novità a livello tecnico (su tutte quella più evidente sono i nuovi motori, molto più grandi di quelli attuali), ma soprattutto a livello di filosofia. Mentre Boeing si impelagava nel 787 con tutti i problemi che ben sappiamo e Airbus si lanciava nell’A350 su entrambe le sponde dell’Atlantico si aspettava la mossa che avrebbe cambiato davvero il mondo dell’aeronautica, ovvero il lancio di nuovi modelli per quanto riguarda gli aeromobili più piccoli (A320 e B737) che sono anche quelli più venduti dai 2 colossi aeronautici.

E fu proprio Airbus a spiazzare tutti. No ad un nuovo modello, sì a quello che se fossimo in ambito automobilistico si chiamerebbe restyling. Ma attenzione, un restyling pesante che non si ferma solo al livello estetico (ben poco interessato anzi) ma si spinge ai componenti principali, motori inclusi. La scelta spiazzò un pò tutti, ma le compagnie invece risposero alla grande riempendo il carnet degli ordini della casa europea (ad oggi sono oltre 3.000 -sì, avete letto bene!- gli ordini per la famiglia 320neo).

Boeing corse ai ripari lanciando una versione “neo” del suo 737, denominata 737 MAX che fino ad oggi ha avuto un successo minore, pur ottenendo comunque oltre 2.400 ordini.

il primo A320neo verrà consegnato nel quarto trimestre dell’anno prossimo.

Leave a Comment